mercoledì 23 agosto 2017

UNA NUOVA LEZIONE

Ieri mi sono preso uno spavento clamoroso , un indurimento al polpaccio è comparso verso metà pomeriggio , la gara di domenica unito al defaticante di lunedì sembravano non essere stati sufficienti per tornare in asse .
Oggi invece ho usato ogni stilla di energia , quei 3000 metri in mezzo sembravano non finire mai , poi ho cambiato marcia pensando alle parole della madre di un amico.
Le sue parole mi hanno dato conforto e speranza , contengono quella sobrietà che ti rimette in pace , adoro chi sa ascoltare perché al termine dello sfogo rilassi la mente .
Osando ho capito che si deve guardare oltre, non voglio essere accondiscende tutta la vita , sta venendo fuori tanta determinazione sopita per tanti anni , la noto scendendo in pista e nel lavoro , li do il massimo .
Sto mettendo a fuoco gli obiettivi di settembre , sono di nuovo carico , ho bisogno solo di una ultima spinta ma debbo trovare il momento più opportuno , ci debbono essere tutte le condizioni affinché escano quelle parole dalla mia bocca .
È una strana estate e sto mandando a memoria una lezione importante .


lunedì 21 agosto 2017

A 189 PULSAZIONI

Quando ho sentito una piccola fitta all'adduttore e poi è giunto pure un doloretto sulla solita costola ho capito che era il momento di mettersi in controllo , ma fino a quell'istante non mi ero concesso un attimo di tregua .
Ero partito fortissimo , avevo chiuso i primi 2 chilometri ad una media al di sopra di ogni più rosea aspettativa , ci tengo al lavoro che svolgo negli allenamenti mattutini , avrei avuto ancora più margine  nel caso in cui non fossi sceso in pista sabato ma c'era la parte motivazionale in plancia di comando .
In discesa ho dato fuoco a tutte le micce restanti compensando quanto perso in salita , poi all'arrivo ho gridato :" Siii" , volevo venisse udito perché contiene sacrifici , sudore , pazienza e talvolta lacrime .
Dopo circa un minuto è giunto un amico carissimo , l'ho atteso , gli sono andato incontro e ci siamo abbracciati in maniera complice, infine c'è stata la telefonata a colui il quale debbo questa nuova freccia nell'arco .
Ha esordito dicendo che attendeva con piacere il risultato , stavolta mi aveva chiamato pure mentre stavo procedendo al riscaldamento e come al solito aveva usato quel verbo .
Siamo ad un nuovo punto di svolta ,  i detrattori non hanno più voce in capitolo , sarò finisher per la mia adorata REGINA , se la penso cancello ogni nube e lei mi attende con quel sorriso meraviglioso .

Ps : rispetto allo scorso anno ho migliorato di ben 7 minuti la stessa gara , non male per dare una dimostrazione di forza , nella prossima gara di campionato che sarà l'ultima non oserò , mi voglio godere il momento quasi passeggiando .

domenica 20 agosto 2017

I SILENZI DELLA ZIA

Ti ero venuto a trovare sapendo che non mi avresti mai riconosciuto , avevi gli occhi chiusi , respiravi a malapena , tremavo prima di prenderti la mano ma ho deciso di farlo perché quando mamma era ferma a letto a causa di una brutta frattura ogni giorno venivi a casa per aiutarci .
Ti sacrificavi senza pronunciare una parola , davi l'esempio senza chiedere nulla in cambio .
Poi è arrivata la malattia e l'hai affrontata con tanta dignità , ogni giorno chiamavo mamma per sapere come stava procedendo seppur la verità fosse inconfutabile .
Ti ho baciato sulla testa quella sera , ho salutato i cugini e appena sono uscito da casa tua ho sfogato la rabbia portando le mani al viso .
Appena arrivi saluta zio e i nonni , ciao zia stasera quando varcherò la linea del traguardo ti penserò , tu sorriderai tra le nuvole immersa nei tuoi silenzi .
Grazie di tutto e i motivi li porterai per sempre con te .
Ti ho voluto bene .

venerdì 18 agosto 2017

SCENDE LA PASSIONE

La vicenda Kalinic è solo l'ultima in ordine di tempo , sicuramente ne seguiranno altre legate ai giocatori che vogliono sciogliere il contratto con la vecchia società per accasarsi altrove e non rispettare gli accordi conclusi .
È alquanto patetico quanto ha messo in atto il croato , gia in precedenza con Bernardeschi era accaduto qualcosa di di simile ma stavolta siamo andati oltre , infatti i primissimi segnali erano giunti quando Kalinic si era allontanato dal ritiro a causa di problemi fisici legati ai denti .
Concordo con il presidente dell'Entella Gozzi il quale parla dei contratti come carta igienica ma il problema non sarà semplice da risolvere , a suo tempo Damiano Tommasi aveva già affrontato l'argomento senza alcun riscontro .
I procuratori , i fondi di investimento e altre amenità hanno ormai preso il timone di questa nave che fa acqua da tutte le parti , la serie A inizierà tra poche ore ma dimentichiamoci il fascino di un tempo .
Anche la Var sembra avere alcuni difetti , durante l'estate sono stati presi vari abbagli , gli stadi restano obsoleti e latitano i giovani seppur qualche piccolo segnale sia stato lanciato .
Non si tornerà al passato , c'è da difendere il lato peggiore costruito dopo il 2006 quando si vinse la coppa del mondo .
Buon campionato amici calciofili , ma la passione si è attenuata molto .

giovedì 17 agosto 2017

CONTATECI

Mi alleno solo di rabbia e gli ultimi 300 metri nei cambi di ritmo ne sono la riprova ,uso quasi tutta la benzina presente nel serbatoio , il resto lo prendo dalla mente per reggere l'urto del dolore .
Disintegro un altro limite dopo la curva , vado sotto i 4' , poi resto in silenzio a contemplare questi istanti , il defaticante infine lo uso perché si abbassino i battiti , finalmente i polpacci non sono duri come lunedì , infatti la stanchezza è stata assorbita da 2 giorni di riposo totale .
Vivo questa solitudine progettando un autunno diverso rispetto al solito , ci sarà da piazzare una nuova tessera nel mosaico , però senza alcuna fretta .
Domenica non gareggerò , oserò egoisticamente nel caldo pomeriggio di Montaperti , lo scorso anno scattai verso la fine stavolta ho un piano più mirato , mi interessa capire in quali condizioni sto versando , donerò il pacco gara infine dedicherò quanto svolto ad alcune persone . A loro debbo un favore .
Amici miei darò il massimo contateci .

martedì 15 agosto 2017

LA SAGGEZZA DI CESARE

Al primo chilometro ho percepito una tale sensazione di stanchezza che volevo quasi fermarmi , ero intorpidito dall'ennesima levataccia , però mi ero messo in testa di correre per tre giorni consecutivi incluso il primo lunghissimo , poi il pensiero si è riverso verso un gruppetto di runners che sul lago d'Orta sta partecipando alla "10 maratone in 10 giorni " e ho focalizzato l'obiettivo .
Mi sono detto : " Sei un centista, o forse hai dimenticato quanto ti ha spiegato il tuo amico Cesare ? "
Quell'uomo con la sua saggezza ha saputo tirare fuori il meglio di me stesso ,  talvolta ho una sorta di timore  anche solo nel pronunciare il suo nome , ti rimette in armonia con il mondo quando lo ascolti, ha sulle spalle 31 volte la 100 km più bella del mondo , nel momento in cui l'ho incontrato per la prima volta ho veramente tremato come una foglia .
Il suo sorriso è stato coinvolgente così come tutta la sua famiglia , l'ho atteso quel giorno a Faenza per tributargli un omaggio , la figlia Sandra lo ha scortato con un amore infinito , degno di chi veramente possiede sentimenti profondi .
Quando è arrivato il mio momento ho ricevuto da parte di Cesare il regalo più bello , ci siamo fotografati l'uno accanto all'altro e infine lui ha pronunciato quella frase che è scolpita nella mia mente .
Per motivi personali non la riporto ma è stata udita da vari amici presenti in piazza a Faenza , li ho veramente capito che avevo svoltato sotto ogni punto di vista sia lavorativo sia personale sia sportivo.
Caro Cesare verrò a trovarti presto , avrei voluto che ci incontrassimo molti anni fa , ma il destino ha scelto diversamente , grazie a Claudio ho avuto la possibilità di conoscere una persona eccezionale come te , non voglio deludere , se sono divenuto un centista lo debbo anche alle tue parole .
Dai un bacio a Sandra e a tutta la tua splendida famiglia , con te ho riscoperto la gioia di vivere .
Sei uno dei miei riferimenti .

domenica 13 agosto 2017

CAMMINATA DI GIOIA

Ebbene si una parte della 100 km del Passatore l'ho camminata , non ci trovo nulla di male , anzi è stato modo per alleviare la fatica , avevo un piano preciso che è andato a buon fine , era tutto studiato a tavolino e devo ammettere che più andavo avanti maggiore era la voglia di arrivare 
Assieme alla costanza , alla dedizione al lavoro sui particolari ho scoperto di essere detrminato nel perseguire gli obiettivi prefissati .
Ero stanco stamane dopo i 25 km di ieri ma avevo promesso ad un amico che saremmo usciti sul presto , alle 6:30 ero già sul luogo che avevamo scelto e da lì in poi abbiamo iniziato a fendere l'aria .
Abbiamo discorso a lungo sui progetti futuri poi è giunto il momento fatidico in cui ho comunicato all'amico che ho il desiderio di vederlo finisher alla maratona di Firenze .
Lui ha sorriso mentre pronunciavo quelle parole , sono stato onesto e allo stesso tempo diretto poiché so bene a cosa si va incontro ma quando si rompono gli argini la passione prende il sopravvento su ogni difficoltà .
Non gli ho parlato di tempi , di variazioni , di ripetute in salita, l'uso del termine "Sensazione " è divenuto il fulcro della nostra uscita di 10000 metri.
Caro Campione oggi ho fatto vedere all' amico i nostri preziosi appunti , la nostra parolina da oggi è dolce come il miele .
Quell'uomo oserà , soffrirà ma arriverà in piazza Duomo nel termine prefissato , io sarò con lui e gli ho già chiesto scusa nel caso in cui dovessi emozionarmi .
Gli ho promesso che deve superarmi a 100 metri dal traguardo , voglio vederlo esultare , io starò in disparte perché farò un regalo importante ad una persona .
In fondo si vive bene anche così .
Ps: se alterni corsa e camminata arrivi . Sempre .